15 Dicembre 2011: incontro presso l'Agenzia delle dogane su progetto EMCS

Vitivinicolo
15 dicembre 2011

Gentili tutti,

si è tenuta ieri presso l’Agenzia delle Dogane una riunione sul tema “e-AD: problematiche e prospettive”.In tale riunione è stata fatta anche una presentazione che alleghiamo. Con riferimento a tale presentazione vi segnaliamo gli aspetti più importanti emersi :

 Problematiche della Fase 2 (cioè quella che si conclude alla fine di quest’anno)  -          Difficoltà nella gestione dei tracciati record (sono in tutto 36) -          Processi in parte diversi rispetto al DAA cartaceo che hanno creato difficoltà agli operatori -          Ignoranza di alcuni aspetti organizzativi: in molti Paesi il codice del depositario e quello dei diversi depositi fiscali sono diversi. -          Impossibilità di rettificare i dati elettronici: a tal fine si studierà la possibilità di inserire messaggi di correzione. -          La necessità di rendere i dati disponibili anche ad altre Amministrazioni: per quanto ci riguarda l’ICQ, che ancora non ha la leggibilità immediata dei dati. -          Gli e-AD non visibili dai destinatari comunitari: il problema ha riguardato circa 4.000 e-AD, quasi tutti relativi al settore vinicolo: con le azioni correttive ne sono stati sistemati circa 3.000 e la SOGEI dovrebbe ultimare entro l’anno anche la sistemazione degli ultimi mille.   Fase 3 (che avrà inizio da Gennaio) -          Verrà introdotta la possibilità di svincolare le garanzie telematicamente: quindi gli Uffici delle Dogane potranno chiudere le operazioni direttamente a livello elettronico. -          Sono stati modificati ed aggiornati alcuni tracciati record, con l’inserimento di nuovi campi per informazioni aggiuntive obbligatorie: troverete il dettaglio delle modifiche nella presentazione.  Sviluppi 2012: -          È stato introdotto il messaggio di rigetto a  livello comunitario -          Viene automatizzata la garanzia di circolazione : questa nuova funzionalità verrà introdotta “in corsa” e quindi man mano che i conti garanzia verranno censiti e codificati. -          Verranno automatizzati i cali di trasporto: per ogni settore verranno individuati i limiti fisiologici.  Evoluzioni della telematizzazione  Si tratta degli ulteriori progetti dell’Agenzia delle Dogane, che entreranno in vigore successivamente, man mano che verranno implementati.  -          Integrazione Telematizzazione/EMCS: si arriverà alla nota di ricevimento elettronica in sostituzione del rientro della 3a copia del DAA cartaceo. -          La Dogane vorrebbero inoltre arrivare alla telematizzazione di tutti i documenti di accompagnamento dei prodotti soggetti ad accisa, quindi anche dei DAS per la circolazione nazionale. Questo comunque verrà avviato non prima del 2013. -          Altro aspetto interessante riguarda la telematizzazione dei registri: per il momento si tratterà di una opzione facoltativa, che consentirà a chi la applica di aggiornare praticamente in maniera costante i propri registri ad ogni singola operazione. Ovviamente, per quanto riguarda il nostro settore, sarebbe interessante ed opportuno collegare questo sistema a quello della tenuta dei registri vitivinicoli, ma ovviamente questo comporta un effettivo accordo tra la Direzione Taxud e la DG Agri, una ulteriore modifica del Reg. 436/09 e quindi on si tratta sicuramente di prospettive a  breve termine.  Cordialmente Valentina Sourin Progetto EMCS - Problematiche e prospettive - Roma 14 dicembre 2011


  Categoria:
Vitivinicolo