21 Aprile 2009

Vitivinicolo
21 aprile 2009

Cari amici,

come vi avevo già accennato la Commissione Europea, in considerazione dei cambiamenti nella classificazione dei vini derivanti dalla nuova OCM, intende anche rivedere la nomenclatura combinata.

E’ stato distribuito un documento in cui si prevedono due ipotesi, una in cui vengono soppresse le “linee nazionali” ed una in cui vengono mantenute (allegato)

Abbiamo già fatto un paio di riunioni sia con l’ISTAT che con le Dogane, senza approdare a scelte. In conseguenza, si è deciso di affidare ad ISMEA il compito di esaminare la questione e di suggerire possibili soluzioni.

Il risultato è il documento che vi allego, che risulta particolarmente chiaro anche perché spiega chiaramente le caratteristiche delle diverse opzioni.

Mi sembra che la proposta che si vorrebbe portare come Italia possa essere considerata soddisfacente (ci è stato più volte spiegato che le “linee nazionali” essendo tra l’altro incomplete, sono di utilità scarsa o nulla ai fini statistici, mentre invece è importante distinguere tra i prodotti UE ed extra UE).

Vi prego comunque, dato che si tratta di una materia sicuramente più nota a chi di voi utilizza quotidianamente questi codici, di farmi avere le vostre considerazioni ed osservazioni, in modi che io possa riportarle in sede ministeriale: è previsto un incontro sulla questione per il 4 maggio, quindi vi prego di farmi avere notizie prima di quella data.

 Cordialità

Gabriella Ammassari

 

classificazione nomenclatura Italia-2

point 2- nomenclaure combinee-23-marzo1




  Categoria:
Vitivinicolo