3 Febbraio 2010

Vitivinicolo
4 febbraio 2010

Cari amici,

Il Ministero ci ha appena trasmesso i dati sui contratti di distillazione presentati, che troverete nell’allegato. Confrontandoli con la ripartizione della dotazione di 32 ml€ prevista dal DM 624 (ve l’avevo inviato ma ve lo riallego per comodità), vi renderete conto della situazione.

Complessivamente c’è stato un superamento del plafond di 8,4 ml€ che però è ripartito in maniera molto diversa tra le Regioni: la Sicilia ha presentato contratti per oltre il doppio del suo plafond, e le altre regioni che hanno “sforato” sono Veneto, Marche, Abruzzo e Molise.

Questo significa che se, come credo, verranno applicati gli stessi criteri dell’anno scorso queste Regioni, in particolare la Sicilia, vedranno applicare un forte riduzione sui loro contratti e dovranno valutare se recuperare risorse da altre misure (per esempio la vendemmia verde) mentre le altre regioni si ritrovano risorse eccedenti che potranno destinare ad altre misure.

Personalmente penso che, essendo il mercato vinicolo unico, il fatto che non si riusciranno a smaltire tutte le eccedenze peserà negativamente sui prezzi anche per le regioni “virtuose”, ma, poiché questa è l’indicazione che viene dalle regioni stesse, non resta che prenderne atto.

Vi terrò in ogni caso informati delle decisioni che verranno assunte in merito.

 Cordialmente

 Gabriella Ammassari

Statistica regionale contratti usi commestibili campagna 2009 27012010

DMripartizionefondi15dic09-1




  Categoria:
Vitivinicolo