18 Maggio 2010

Vitivinicolo
21 maggio 2010

Cari amici,  Il Ministero ci ha trasmesso, insieme ad una convocazione presso l’ICQRF  per domani pomeriggio, lo schema di piano dei controlli per DO e IG che vi allego.

Ovviamente il nostro primo tentativo sarà quello di chiedere, almeno per la prossima campagna, una proroga del sistema a campione applicato quest’anno, anche tenuto conto della difficile situazione di passaggio conseguente all’applicazione del DLGS 61/10.

Tuttavia, non vi nascondo di avere notevoli preoccupazioni ,  perché non so se, come l’anno scorso, riusciremo ad ottenere un intervento “politico”.

Nel merito della proposta, sia per le DO che per le IG viene introdotta una fase di controlli anche per gli intermediari di uve e vino, il che mi sembra una cosa opportuna.

Il piano di controllo delle DO sostanzialmente resta lo stesso del DM 17 luglio 2008, mentre per le IG di fatto la proposta è quella che ci era stata fatta l’anno scorso, con le semplificazioni che eravamo riusciti a far introdurre.

Onestamente non vedo quali ulteriori passaggi potrebbero essere eliminati: l’unica comunicazione è quella a carico dell’imbottigliatore prima dell’imbottigliamento di una partita, che si potrà richiedere sia semplificata al massimo.

Per il resto, è previsto che l’acquisizione della documentazione avvenga per via telematica .

Inoltre, noterete che  molte non conformità (escluse sostanzialmente quelle a carico del viticoltore, laddove non ci sia rispondenza tra dichiarazioni e superfici) vengono considerate lievi e quindi suscettibili di una azione correttiva prima che esse vengano segnalate all’ ICQRF.

In ogni caso, vi prego di esaminare con urgenza lo schema e di comunicarmi entro domattina via e.mail le vostre eventuali osservazioni.

Cordialmente

Gabriella Ammassari Piano controlli e tariffario DO e IG 19 maggio


  Categoria:
Vitivinicolo