19 Maggio 2010

Vitivinicolo
27 maggio 2010

Cari amici,

come forse avrete già appreso dalla stampa  il comitato di regolamentazione per il biologico (SCOF) ha rinviato alla prossima riunione, che si terrà il 1 giugno, il voto sulla proposta di Regolamento della commissione europea per regolamentare la produzione di vino biologico in Europa.

La proposta di Regolamento presentata dalla Commissione, appoggiata solo da Italia, Danimarca,Slovenia, Slovacchia e Cipro, prevederebbe  una presenza di solfiti nel vino pari a 100 milligrammi il litro per i vini rossi e 150 per i vini bianchi e rose'.

La Francia, appoggiata anche dalla Germania, ha invece presentato una proposta che prevede di autorizzare solfiti fino a 120 milligrammi il litro per i rossi e 170 per i bianchi e i rose', ossia livelli di poco inferiori a quelli attualmente consentiti per i vini convenzionali, rispettivamente 150 e 200 milligrammi.

Questa proposta ha l’appoggio della maggioranza dei Paesi.

Nel frattempo il nuovo Ministro Galan ha dichiarato che affronterà il problema con il Commissario Ciolos.

 

Cordialmente

 

Gabriella Ammassari




  Categoria:
Vitivinicolo