23 Dicembre 2010: DAA Telematico

Vitivinicolo
23 dicembre 2010

Cari amici, in extremis sia l’Agenzia delle Dogane che l’Ispettorato Repressione Frodi hanno rispettato l’impegno assunto nella riunione del Tavolo Tecnico del 21 dicembre di emanare due circolari chiarificatrici per l’avvio del DAA Telematico, che come sapete diventa obbligatorio dal 1 gennaio 2011. In allegato le due circolari , e la Direttoriale del 7 dicembre, mentre uno slide show della presentazione del 9 dicembre è reperibili sul sito delle Dogane. In sintesi: La circolare delle  Dogane riepiloga ulteriormente le procedure da seguire, in particolare nel caso, che temo all’inizio sarà abbastanza frequente, di utilizzo delle procedure di riserva cartacee.  Per quanto invece riguarda il settore vinicolo, la situazione è la seguente. La DG TAXUD della Commissione (da cui dipende la telematizzazione) ha dichiarato che il problema della integrazione con le norme vinicole non è questione loro e che se la deve vedere la DG AGRI. Quest’ultima, sollecitata anche su nostra pressione più volte già da molti mesi, ancora non ha dato indicazioni circa le modifiche da apportare al 436/09. (Come vedete a Bruxelles le cose non vanno molto meglio che in Italia…) Non avendo avuto risposte da Bruxelles, l’ICQ ha emanato la circolare allegata in cui in sostanza si dice che, se si utilizza il DAA telematico, quest’ultimo sostituisce la microfilmatura ( se la stanno vedendo tra Dogane e ICQ per consentire l’accesso ai dati). Se invece si ricorre alla procedura di riserva, oltre al documento previsto dalle dogane bisognerà compilare il vecchio modello IT e procedere alla sua convalida , anche tramite microfilmatura. Sostanzialmente il lavoro si raddoppia, ma l’ICQ sostiene che in assenza di indicazioni da parte della Commissione, non possono fare altrimenti. Alcune precisazioni emerse nell’incontro del 21/12: Depositario autorizzato e speditore registrato per il momento hanno codici diversi: probabilmente  verranno unificati nel futuro, ma per il momento è così. Se il destinatario non ha un codice di accisa, ovviamente si dovrà utilizzare la procedura di riserva. Il sistema definitivo (non l’ambiente di prova) è già operativo e quindi se qualcuno vuole, può iniziare ad utilizzarlo anche prima del 31 dicembre.  ASSISTENZA: nelle circolari e sul sito sono indicati i numeri verdi e gli indirizzi e.mail a cui rivolgersi. Ovviamente alle dogane sono coscienti che soprattutto nella prima fase ci sarà un sovraffollamento, quindi chiedono agli operatori, prima di interpellarli, di verificare che le risposte ai loro quesiti non siano già presenti nelle FAQ. In ogni caso, se non ricevete risposta in tempi ragionevoli , la disfunzione va segnalata all’indirizzo dogane.tecnologie.daa@agenziadogane.it Contemporaneamente, vi raccomando di mandare la segnalazione anche a noi g.ammassari@ancalega.coop  e v.sourin@ancalega.coop , in quanto siamo d’accordo con l’Agenzia che effettueremo un monitoraggio delle disfunzioni per i nostro associati  per verificare eventuali interventi. Augurandovi, nonostante questi problemi, di trascorrere delle Buone Feste , vi saluto cordialmente Gabriella Ammassari  SI PREGA DI TRASMETTERE IMMEDIATAMENTE ALLE CANTINE Circolare 16- D 21 dicembre 2010 circolare ICQ 22-12-10 su DAA Telematico Direttoriale 158235-RU del 7 dicembre 2010 comunicazione 7 dicembre


  Categoria:
Vitivinicolo